Governo, Gasparri: “politica estera inesistente”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Governo, Gasparri: “politica estera inesistente”

07 Agosto 2007

“Ha fatto bene
Fassino in Israele a condannare in modo palese l’ambigua politica di D’Alema
sul terrorismo palestinese”. È quanto ha affermato Maurizio Gasparri, di
Alleanza Nazionale, criticando inoltre le divergenze esistenti nella
maggioranza in politica estera.

E ha aggiunto: “Fassino ha detto che non si possono avere
rapporti con Hamas, mentre D’Alema aveva recentemente aperto ancora una volta
le porte ai terroristi fondamentalisti. La pubblica divergenza Fassino-D’Alema
conferma l’inesistenza di una politica estera credibile del nostro governo. Le
posizioni del ministro degli Esteri sono pericolose e appiattite
sull’estremismo. Mentre Fassino ha colto l’occasione anche per replicare a chi
lo ha fatto politicamente fuori”.