Il Pil frena nei Paesi Ocse  Italia fanalino di coda

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Il Pil frena nei Paesi Ocse Italia fanalino di coda

30 Maggio 2007

La crescita rallenta nei Paesi Ocse, con l’Italia fanalino di coda. In area Ocse l’Italia si mantiene fanalino di coda con la crescita più modesta nel trimestre pari al solo 0,2% (1,1% nel trimestre precedente). Su base annua la crescita italiana è stata del 2,3% dal 2,8%.
Nel primo trimestre – secondo i dati periodici dell’organizzazione – l’aumento è stato dello 0,6% rispetto al quarto trimestre del 2006 quando era stata dello 0,8%. Su base annua la crescita è aumentata del 2,7% contro il 3,3% del trimestre precedente. La migliorare crescita è stata quella della Germania che ha registrato un aumento del 3,6% mentre in euro area il Pil è salito del 3,1%.