Home News Immigrazione. Procura di Modica apre inchiesta su barcone soccorso ieri

Immigrazione. Procura di Modica apre inchiesta su barcone soccorso ieri

0
23

La Procura della Repubblica di Modica (Ragusa), ha aperto un'inchiesta sulla vicenda del barcone di migranti soccorso ieri dalle unità italiane dopo essere rimasto per diversi giorni in balia del mare in tempesta.

Sull'imbarcazione, partita dalle coste libiche, viaggiavano complessivamente 298 extracomunitari, tra i quali 46 donne e 29 bambini; uno di loro, un giovane somalo dall'apparente età di 25 anni, è morto durante la traversata. La magistratura ha disposto l'autopsia per stabilire le cause del decesso. I profughi, in gran parte somali ed eritrei e dunque nelle condizioni di potere fare richiesta d'asilo, sono stati trasferiti ieri sera nel centro di prima accoglienza di Pozzallo (Ragusa), subito dopo essere sbarcati dalle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza; una trentina sono stati ricoverati in ospedale a causa delle loro precarie condizioni di salute.

La magistratura dovrà fare chiarezza anche sul comportamento tenuto dalle autorità maltesi, che non sono intervenute per prestare soccorso al barcone, sostenendo che non vi erano problemi di sicurezza, visto che l'imbarcazione era scortata dalla petroliera livornese Antignano sotto il coordinamento del Comando generale delle capitanerie di porto di Roma.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here