Home News Innse. Ancora proteste, operai su gru: “Vogliamo una vera trattativa”

Innse. Ancora proteste, operai su gru: “Vogliamo una vera trattativa”

0
36

"Siamo pronti a resistere sino a quando non si apre una trattativa vera". Così Roberto G., funzionario Fiom parla dalla gru, all'interno dello stabilimento Innse, l'azienda in liquidazione alla periferia est di Milano, dove si trova insieme a 4 operai da circa un'ora e mezza.

Il delegato sindacale è riuscito, insieme ad altri 4 lavoratori di via Rubattino (Vincenzo A., Massimo M., Luigi E. e Fabio B., tutti tra i 30 e 60 anni), a eludere i controlli delle Forze dell'ordine, a trovare un varco e ad entrare nella fabbrica rompendo un vetro.

Un blitz che ha colto tutti di sorpresa e che ora per i 5 manifestanti su una gru all'interno dello stabilimento. Sentito al telefono il funzionario ha reso una dichiarazione: "Siamo 4 lavoratori e un rappresentante sindacale. Siamo su una gru, sotto il tetto del capannone. Abbiamo chiesto che smettessero di smontare i macchinari, cosa che è stata fatta. Ora siamo qui per chiedere che si ricominci un tavolo, ma un tavolo vero perché non si può smantellare una fabbrica così".

Intanto brevi momenti di tensione si sono verificati all'esterno dello stabilimento quando lavoratori e giovani dei centri sociali hanno cominciato a spingere contro il cordone delle forze dell' ordine. La situazione si è però tranquillizzata in pochi istanti.

Poco dopo, alcuni operai accompagnati da simpatizzanti e giovani, si stanno muovendo in corteo verso la stazione della metropolitana di Lambrate, per protestare contro lo smantellamento della fabbrica. I manifestanti, una ventina, guardati a vista dalle forze dell'ordine, stanno percorrendo via Rubattino, dove ha sede la Innse, e sono decisi a raggiungere la stazione di Lambrate. I lavoratori portano bandiere con su scritto "Giù le mani dalla Innse". Al momento, il corteo si sta svolgendo in modo pacifico e non si stanno verificando complicazioni.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here