Home News Integrazione. Le buone pratiche passano per il Lazio

Integrazione. Le buone pratiche passano per il Lazio

0
1

Le buone pratiche per l'integrazione nelle scuole, sul posto di lavoro e sul territorio dei figli di immigrati di seconda generazione, condotte dai principali componenti del team formatosi nel 2005 sotto la guida di Total Target, referente italiano del progetto europeo sono state messe in pratica in Veneto, in Lazio e in Puglia per il progetto sperimantale Integration, finanziato dal programma di iniziativa comunitaria Equal.

I risultati, indagini, valutazioni e buone pratiche, saranno resentate aql pubblico domani in occasione del convegno "Migranti in Europa: sostenibilità e prassi d'inclusione" che si terrà nella sala Bernini di via Ripetta 231, e si propongono quale suggerimento per le istituzioni locali e nazionali per diversi ambiti di applicazione.

Intervengono tra gli altri: Marco Paolo Nigi, segretario generale Snals-Confsal; Cosimo Preite, direttore del progetto Integration; Vera Marincioni, direttore generale Politiche per l’orientamento e la formazione del ministero del Lavoro; Stefania Giannini, magnifico rettore dell’Università di Perugia; Lucrezia Stellacci, Raffaello Sanzo e Carmela Palumbo, direttori generali del ministero della Pubblica istruzione per gli uffici scolastici, rispettivamente, di Puglia, Lazio e Veneto; Luigi Perrone, dell’Università di Salerno e Mario Guglietti, vicepresidente del Consiglio naz. pubblica istruzione. 

E’ presente il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here