Home News Intercettazioni: per il garante della privacy anomalia tutta italiana

Intercettazioni: per il garante della privacy anomalia tutta italiana

0
2

Il presidente dell'Autorità garante per la privacy Pizzetti, nell'illustrare la sua Relazione sull'attività dell'organo nel 2007, fotografa una situazione anomala rispetto agli altri paesi europei sul tema della diffusione delle intercettazioni.

A tal proposito il Garante ha espresso tutta la sua perplessità, evidenziando come l'utilizzo di intercettazioni telefoniche al di fuori dei processi penali sia diventata una prassi normale e ricorrente in Italia.

Secondo Francesco Pizzetti dunque:"Un rilievo particolare hanno le questioni legate alle intercettazioni telefoniche, all'uso dei tabulati di traffico telefonico e telematico, ai molti e diversi materiali che possono essere acquisiti nel corso delle attivita' investigative o utilizzati nei processi penali".

Il Garante Pizzetti ha poi continuato affermando che:"Troppo frequentemente in questi anni le informazioni raccolte durante le indagini sono state oggetto di pubblicazione e di diffusione al di fuori dei processi. Fenomeno questo che, nella misura e nei modi in cui in molti casi e' avvenuto, ha costituito e costituisce indubbiamente una anomalia tutta italiana, che ha aperto nel Paese un vivo dibattito che non diminuisce e non accenna a placarsi".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here