Iran. Disinnescata bomba scoperta su aereo di linea

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iran. Disinnescata bomba scoperta su aereo di linea

31 Maggio 2009

Le forze di sicurezza iraniane sono riuscite a disinnescare un ordigno esplosivo scoperto nella toilette di un aereo diretto dalla città sudoccidentale di Ahvaz, nella provincia del Khuzestan, a Teheran. Secondo quanto rende noto l’agenzia di stampa Fars, l’ordigno è stato scoperto 15 minuti dopo il decollo dell’aereo con a bordo 131 passeggeri.

L’aereo ha effettuato un atterraggio ad Ahavaz, dove l’ordigno è stato disinnescato. "È stato sventato un complotto terroristico contro il volo della Kish Air delle 22.45 di ieri (le 20.15 in Italia, ndr) e l’aereo è atterrato senza problemi all’aeroporto di Ahvaz", ha dichiarato un portavoce dell’autorità dell’aviazione, Reza Jafarzadeh, citato dalla rete televisiva di stato Irib.

L’episodio è avvenuto su un aereo della compagnia Kish Air che poco dopo la mezzanotte (le 21:30 di ieri ora italiana) era decollato dall’aeroporto di Ahwaz con 131 persone a bordo. "Gli agenti della sicurezza – scrive la Fars – hanno notato la presenza dell’ordigno e l’aereo ha fatto immediatamente ritorno ad Ahwaz. Una volta che tutti i passeggeri sono stati fatti scendere, la bomba è stata disinnescata".

Il fatto è avvenuto solo due giorni dopo che una bomba piazzata in una moschea a Zahedan, nel sud-est dell’Iran, ha provocato 25 morti e 125 feriti. Ahwaz è capoluogo della provincia del Khuzistan, confinante con l’Iraq e abitata da una forte minoranza araba di religione sunnita.

Negli ultimi anni, come il Sistan-Baluchistan, di cui è capoluogo Zahedan, i Khuzistan è stato scosso da episodi di violenza attribuiti ad elementi separatisti sunniti. Una serie di attentati colpì questa regione in particolare nelle settimane precedenti le elezioni presidenziali del 2005, poi vinte da Mahmud Ahmadinejad.