Home News Iran. La polizia di Teheran ora vieta anche la circolazione delle moto

Iran. La polizia di Teheran ora vieta anche la circolazione delle moto

0
1

Fa discutere il provvedimento deciso dalla polizia di Teheran di vietare nella capitale la circolazione a tutte le motociclette dalle 14 di oggi pomeriggio ora locale (le 11.30 in Italia) per evitare incidenti legati alle proteste dell'Onda Verde contro il governo.

Le forze di sicurezza, infatti, temono che l'opposizione possa trasformare le celebrazioni di stanotte per Chaharshanbe Suri (mercoledì rosso), la "Festa del fuoco", in una nuova occasione per sfidare in pubblico le autorità della Repubblica Islamica. La polizia di Teheran ha fatto sapere che userà il pugno di ferro per reprimere ogni forma di dissenso, come ha confermato oggi il capo delle forze dell'ordine di Teheran, Hossein Sajedi Nia.

"Questa disposizione è in linea con il 'piano sicurezza'" per le celebrazioni di Chaharshanbe Suri e Norouz (il capodanno persiano, 21 marzo) ha dichiarato Sajedi Nia, riferendosi al blocco imposto alla circolazione delle moto valido 24 ore. La polizia, come fa notare il sito d'opposizione 'Iran Green Voice', teme che si possano creare ingorghi stradali, rendendo più difficile il controllo delle piazze dove l'opposizione negli ultimi mesi ha più volte manifestato.

"Sulla base delle richieste della popolazione - ha rincarato la dose Sajedi Nia - la polizia affronterà fermamente quanti tenteranno di distruggere la pace e l'ordine sociale durante le celebrazioni di Chaharshanbe Suri". Il capo della polizia, infine, ha precisato che le forze di sicurezza, affiancate dai basij, i paramilitari filogovernativi e da personale medico, presidieranno Teheran per prevenire "qualsiasi tipo di incidente".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here