Iran. Rilasciato ex ministro accusato di propaganda contro il regime

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Iran. Rilasciato ex ministro accusato di propaganda contro il regime

15 Febbraio 2010

L’ex vice ministro degli Esteri iraniano Mohsen Aminzadeh, riformista, è stato rilasciato dietro il versamento di una forte cauzione dopo avere trascorso otto mesi in carcere ed essere stato condannato in primo grado a sei anni di reclusione.

Aminzadeh, che ha fatto parte dei governi del presidente riformista Mohammad Khatami, dal 1997 al 2005, aveva sostenuto la candidatura del moderato Mir Hossein Mussavi nelle elezioni presidenziali del 12 giugno dell’anno scorso ed era stato arrestato subito dopo la consultazione, mentre cominciavano le proteste di piazza contro i risultati che vedevano rieletto il presidente Mahmud Ahmadinejad. In primo grado Aminzadeh è stato riconosciuto colpevole tra l’altro di “partecipazione a raduni contro la sicurezza nazionale e propaganda contro il regime”. In attesa della sentenza d’appello è stato rilasciato in cambio di una cauzione di sette miliardi di rial (circa mezzo milione di euro).