Home News Iraq: attacco Usa, diciannove morti

Iraq: attacco Usa, diciannove morti

0
8

Le truppe americane hanno fatto irruzione in un quartiere sciita di Baghdad giovedì mattina, catturando due militanti legati all'Iran e dando il via ad una sparatoria che, secondo fonti locali, avrebbe causato almeno 19 morti.

A quanto pare sarebbero deceduti anche due impiegati della Reuters, un fotografo iracheno ed il suo guidatore. Altre fonti parlano della morte di una donna e due bambini. Sembra anche che alcuni elicotteri dell'esercito Usa abbiano aperto il fuoco contro degli edifici civili, causando vittime tra la popolazione del distretto di Amin. L'esercito non ha confermato tali incidenti.

La battaglia di questa mattina è cominciata all'alba, quando le truppe statunitensi sono penetrate all'interno del distretto di Amin, ad est della capitale, catturando due miliziani ritenuti in contatto con le autorità iraniane che si pensa stessero piazzando mine anti-carro e organizzando rapimenti di vario genere. Secondo fonti locali, i militari hanno sparato alcuni razzi contro le truppe che avrebbero colpito un vicino edificio. I militanti catturati facevano probabilmente parte di un gruppo speciale dell'esercito del Mahdi, la milizia anti-Usa legata al chierico sciita Muqtada al-Sadr.

Da circa un mese gli statunitensi stanno portando avanti attacchi contro gli estremisti sciiti e sunniti sia all'interno che intorno al territorio della capitale. Nel frattempo la scena politica irachena si caratterizza per i contrasti tra i tre gruppi etnici iracheni che stanno minando alla base la capacità del governo Maliki di governare.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here