Home News Iraq. Tareq Aziz al processo Saddam scambia insulti con testimone accusa

Iraq. Tareq Aziz al processo Saddam scambia insulti con testimone accusa

0
38

E' stato un Tareq Aziz battagliero quello comparso ieri sera davanti ai giudici della Suprema Corte Penale di Baghdad alla terza udienza del processo contro l'ex vice di Saddam Hussein accusato di avere commesso 'crimini contro l'umanità".

Lo scrive stamane l'agenzia stampa irachena Aswataliraq, che riporta il battibecco tra l'imputato eccellente ed un fratello di uno delle vittime del deposto regime iracheno.

L'uomo che è stato l'immagine e il difensore dell'Iraq all'estero durante il regime di Saddam Hussein, è imputato insieme con sette ex gerarchi, tra i quali Ali Hassan al-Majid, detto "Ali il Chimico", e l' ex ministro degli Interni, Watban Al-Hassan. Sono sotto processo per l'esecuzione nel 1992 di 42 commercianti accusati di avere speculato sui prezzi dei prodotti alimentari, mentre l'Iraq era sottoposto a sanzioni delle Nazioni Unite. Tutti rischiano l'impiccagione.

Secondo quanto riporta l'agenzia irachena, il 'battibecco' è successo quando testimone dell'accusa, "fratello di uno delle vittime", ha accusato l'ex ministro degli esteri di "stare dietro la condanna a morte del fratello", perchè a detta del testimone, "Mio fratello era in concorrenza in affari con il figlio di Aziz, Ziad". A questo punto, l'anziano imputato ha chiesto la parola al presidente del Tribunale, accusando l'imputato di "spergiuro" ripetendo un verso del Corano che evoca la punizione a chi testimonia il falso.

Alle veementi proteste del testimone che dopo avere chiamato Aziz, "il primo dei putridi e corrotti" e proseguito con "una serie di impropri, replicati dall'imputato da insulti", il presidente della Corte, il curdo Raouf Rashid Abdel Rahman ha richiamato i due "ad un comportamento educato". Ma di fronte all'insistenza del testimone che è stato identificato come Maher Hamid, il giudice lo ha allontanato dall'aula odinando le guardie di "tenerlo in stato di fermo per 48 ore".

 

 

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here