Iraq, Zawahiri: “I britannici fuggono perché la guerriglia si sta rafforzando”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Iraq, Zawahiri: “I britannici fuggono perché la guerriglia si sta rafforzando”

17 Dicembre 2007

Ayman al Zawahiri, il numero di due di al Qaeda, ha pubblicato un nuovo video in cui dice che la decisione delle forze britanniche di “fuggire” da Bassora è un’ulteriore
dimostrazione che la guerriglia in Iraq si sta rafforzando.

Il video è stato
pubblicato questa notte da un sito internet di estremisti islamici.

Il medico
egiziano ha sottolineato che la coalizione sotto comando statunitense “è stata
sconfitta e sta cercando una via di uscita” dal Paese. L’Iraq ha assunto
formalmente ieri la responsabilità della sicurezza nella provincia di Bassora. I
quattromila soldati britannici ancora nel Paese assumeranno ora un ruolo di
secondo piano e si concentreranno sull’addestramento delle forze di sicurezza
locali. Il passaggio di consegne al controllo provinciale iracheno a quatto anni
e mezzo dall’invasione è ritenuto una fase cruciale verso il ritiro finale delle
truppe britanniche dall’Iraq. Nel filmato di 90 minuti, trasmesso dal “braccio
mediatico” di al Qaida (as Sahab), al Zawahiri ha spiegato che il mondo sta
assistendo “al triplo fallimento degli americani in Iraq”. “Non importa quanto
la gigantesca macchina della propaganda in America cerchi di ingannare la gente,
la realtà è più forte e peggiore di tutti gli inganni”, ha sostenuto.

(Apcom)