Israele, Barak: “Pace con palestinesi non imminente”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Israele, Barak: “Pace con palestinesi non imminente”

10 Agosto 2007

Il ministro della Difesa israeliano
Ehud Barak ha detto che l’idea di raggiungere presto un accordo di pace con i
palestinesi è una “fantasia” e che Israele non si ritirerà dalla
Cisgiordania occupata prima di aver trovato una soluzione agli attacchi con
razzi da parte dei palestinesi, il che “richiederà dai tre ai cinque
anni”.

Barak ha aggiunto che non
darà il suo consenso alla rimozione dei posti di blocco dalla Cisgiordania,
nonostante le rassicurazioni di questa settimana fatte dal primo ministro Ehud
Olmert al presidente palestinese Mahmoud Abbas riguardo alla rimozione di centinaia
di checkpoint.

Barak ha detto che gli
incontri di Olmert con Abbas non condurranno ad un accordo finale di pace.