Istat. Fatturato dell’industria a novembre in aumento dell’1,5%

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Istat. Fatturato dell’industria a novembre in aumento dell’1,5%

20 Gennaio 2010

Il fatturato dell’industria è aumentato a novembre dell’1,5% rispetto a ottobre e diminuito del 5,8% rispetto a novembre 2008. Lo rileva l’Istat precisando che il calo tendenziale corretto per il calendario è stato dell’8,9%.

Istat segnala che nei primi 11 mesi dell’anno si è registrato un calo del fatturato rispetto allo stesso periodo del 2008 del 20,2% (dati grezzi). Nel trimestre settembre-novembre il fatturato dell’industria ha segnato un aumento dell’1,4% rispetto al trimestre giugno-agosto. L’aumento del fatturato rispetto a ottobre è stato dovuto prevalentemente alla componente estera (+2,7%) mentre le vendite nazionali hanno segnato un +0,9%. Il dato tendenziale (sempre grezzo) segna un calo del 5,8% sia per la componente nazionale sia per quella estera, mentre nei primi 11 mesi le vendite all’estero hanno sofferto di più (-23,2%) rispetto a quelle nazionali (-18,9%).

Secondo i dati corretti per gli effetti di calendario (-8,9% a novembre 2009 rispetto allo stesso mese del 2008) hanno registrato un aumento delle vendite i settori della farmaceutica (+10,1%) e la fabbricazione di elettronica (+17,4%), mentre la metallurgia segna un calo tendenziale delle vendite del 22,5%. Il fatturato dell’industria tessile ha segnato un -12,6% in linea con la fabbricazione dei mezzi di trasporto (-12,8%).