Home News Le campane delle mucche “disturbano” i turisti, denunciato allevatore

Le campane delle mucche “disturbano” i turisti, denunciato allevatore

0
4

Dopo le proteste dei turisti disturbati la notte dai campanacci delle mucche lasciate libere e in grado di arrivare vicino a campeggi e strutture alberghiere, agenti del corpo forestale hanno denunciato un agricoltore di 40 anni, di Vieste, con l'accusa di pascolo abusivo, molestie e disturbo del riposo delle persone. Lo riporta oggi il "Corriere del Mezzogiorno".

A quanto si è saputo, le mucche, di proprietà di un'azienda agricola che si trova sulla litoranea, che collega Peschici con Vieste, pascolano libere in terreni demaniali vicini a campeggi: per gli investigatori potrebbero costituire un pericolo non tanto per il disturbo arrecato al sonno dei villeggianti, quanto perché vagano anche lungo la strada provinciale litoranea.

In realtà il problema era stato già affrontato proprio dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato della stazione di Peschici che, durante uno dei quotidiani controlli del territorio, avevano notato che diverse volte i bovini di un’azienda agricola in particolare, che si trova lungo la provinciale Vieste-Peschici, sconfinavano arrivando fino alla strada. Circostanza che si ripete anche in altri luoghi del Gargano.

Soprattutto di sera, però, gli animali finiti sotto accusa — anche per trovare un po’ di refrigerio — pascolavano ai bordi della litoranea creando non pochi problemi alle automobili in transito. In più di una occasione qualche automobilista è stato costretto ad effettuare delle brusche manovre per evitare di investimenti. Durante questi controlli gli investigatori hanno cosi ricevuto le lamentele dei turisti, italiani e stranieri, infastiditi del continuo scampanellio dei bovini, specie quando gli animali arrivavano a pochissimi metri dai campeggi e da altre strutture.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here