Home News Libano: continua la crisi sulle presidenziali

Libano: continua la crisi sulle presidenziali

0
2

Per il prossimo sabato è prevista una nuova sessione parlamentare per l'elezione del successore alla presidenza di Emile Lahud, il cui mandato è scaduto lo scorso 24 novembre.

La maggioranza parlamentare libanese dovrebbe presentare oggi in Parlamento una petizione in cui si chiede la ratifica della proposta di legge del governo per l'emendamento della Costituzione che spianerebbe la strada all'elezione del generale Michel Suleiman, capo delle forze armate, come nuovo presidente.

Secondo quanto si legge sul quotidiano libanese 'An Nahar', dieci parlamentari della maggioranza antisiriana hanno preparato la petizione per chiedere l'immediata approvazione della decisione del governo di emendare il terzo paragrafo dell'articolo 49 della Carta e per convocare una seduta straordinaria del Parlamento per il prossimo primo gennaio, nel caso in cui durante la sessione di sabato non venga eletto il nuovo capo di Stato.

Ma in molti sono convinti che anche sabato non verrà scelto il successore di Lahud e che il Paese dei Cedri rimarrà senza un presidente almeno fino al 31 dicembre.

Ali Bazzi, esponente del blocco guidato dal presidente del Parlamento e leader sciita d'opposizione Nabih Berri, ritiene che Berri respingerà la proposta di legge elaborata dal governo del premier Fuad Siniora, che l'opposizione accusa di "illegittimità".



  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here