l’Idv, si spacca. Donadi: “Di Pietro sbaglia, Napolitano è super partes”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

l’Idv, si spacca. Donadi: “Di Pietro sbaglia, Napolitano è super partes”

29 Gennaio 2009

Il capogruppo dell’Idv alla Camera, Massimo Donadi, dice la sua su Affaritaliani.it e prende le distanze da Di Pietro: "Su Napolitano sicuramente io ho un’opinione diversa". Il capogruppo spiega che la sua è "un’oggettiva diversità di lettura su questi fatti" che Di Pietro "valuta come una colpa o come un non essere sempre stato all’altezza, vista la continua aggressione della maggioranza che non rispetta nessuna regola".

E continua: "È un dato oggettivo che Napolitano, in alcuni momenti molto delicati che hanno coinciso con passaggi dove la maggioranza ha posto in essere delle notevoli forzature istituzionali – ad esempio il Lodo Alfano o la ricorrente aggressione alla magistratura -, è stato parco di parole e a dir poco prudente".

Per il deputato, "c’è chi in questo comportamento vede una debolezza del capo dello Stato, ma su questo tema io ho una mia idea che non coincide totalmente con quella del partito: credo che Napolitano stia facendo quello che può nelle condizioni date e abbia fatto bene a fare così".