Home News Lodo Alfano. Sulle immunità alle alte cariche dello Stato, Mantini (Pd) apre al dialogo

Lodo Alfano. Sulle immunità alle alte cariche dello Stato, Mantini (Pd) apre al dialogo

0
28

Dal Partito Democratico arrivano segni d'apertura sul tema della giustizia. Ad aprire la breccia è Pierluigi Mantini che poco fa ha affermato che "se il lodo Alfano prevede la sospensione del processo per le alte cariche solo per la durata del mandato, comunque rinunciabile dall'interessato, potrebbe superare il vaglio di costituzionalità. Si apre a questo punto la questione, tutta politica, della condotta delle opposizioni e le strade percorribili sono due - Mantini  aggiunge -.

La prima è quella del "no" deciso, senza se e senza ma, dei promotori della manifestazione dell'8 luglio a Roma (Di Pietro, girotondi, sinistra radicale, alcuni esponenti del PD). Per costoro la norma è comunque figlia del Caimano, si occupa degli interessi di una persona che vuole per se' un regime speciale dinanzi alla legge, tende a sottrarre, sia pure temporaneamente, la politica dal primato della giustizia. Non c'è alcuna mediazione ne contropartita possibile.

La seconda via possibile presuppone invece la possibilità di riconoscere che, in alcuni casi particolari, la legge non è uguale per tutti e determinate cariche dello Stato possono godere di speciali garanzie, purché ragionevoli ed equilibrate in termini costituzionali. Se il lodo Alfano avesse tali caratteri, e si dovrà valutare il testo definitivo, si potrebbe aprire una riflessione sulle condizioni dell'intesa possibile: sicuramente il ritiro della norma "sospendi processi", forse anche alcune altre riforme utili (statuto delle opposizioni parlamentari, rafforzamento del referendum).

E' una linea intelligentemente sostenuta anche da Andrea Manzella nell'intento di mettere in sicurezza le istituzioni, anche rispetto alla 'paura percepita' sui rischi di "tirannide dei giudici" e di possibili rischi di "tirannide della maggioranza politica"".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here