M.O. In Europa sventato attacco Hezbollah contro obiettivo israeliano

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

M.O. In Europa sventato attacco Hezbollah contro obiettivo israeliano

29 Gennaio 2009

Nelle ultime settimane, in Europa, sarebbe stato sventato un "massiccio" attacco terroristico contro un obiettivo israeliano. È quanto rivela l’emittente televisiva israeliana Channel 2, che cita fonti della sicurezza e viene rilanciata oggi dai siti web israeliani e libanesi.

Dietro all’attacco, infatti, vi sarebbe stato il movimento sciita libanese Hezbollah. L’attentato, scrive il sito web del quotidiano israeliano Hàaretz, è stato sventato grazie alla condivisione di informazioni d’intelligence tra Israele e un Paese europeo.

I funzionari della Difesa israeliana, tra l’altro, ritengono che con l’avvicinarsi del primo anniversario dall’uccisione di Imad Mughniye, alto responsabile di Hezbollah morto in un misterioso attentato a Damasco nel febbraio dello scorso anno, aumentino le possibilità di un attacco contro obiettivi israeliani nel mondo, dal momento che il Partito di Dio ha sempre ritenuto lo Stato ebraico responsabile per quell’omicidio. E appena due settimane fa, ricorda Hàaretz, il Times di Londra aveva riferito di un piano di Hezbollah, sventato lo scorso anno, per attaccare l’ambasciata israeliana in Azerbaijan.

Stando al quotidiano israeliano The Jerusalem Post, inoltre, la scorsa settimana il ministro della Difesa israeliano Ehud Barak ha chiesto ai servizi di sicurezza dello Stato ebraico di innalzare il livello di allerta nel timore che Hezbollah possa sferrare un attacco contro Israele o contro interessi dello Stato ebraico fuori dai suoi confini, proprio a ridosso del primo anniversario dall’uccisione di Mughniye.