Home News Mancino: “Un errore ripristinare l’immunità parlamentare”.

Mancino: “Un errore ripristinare l’immunità parlamentare”.

0
25

"Troppe riforme costituzionali in cantiere rischiano di produrre scontri parlamentari e polemiche aspre con la magistratura, Bossi è stato saggio quando, anche di recente, ha rilevato l'utilità di un accordo con l'opposizione". Lo dice in una intervista a Repubblica il vice presidente del Csm Nicola Mancino.

Nel merito dei temi di cui si discute in questi giorni a proposito di una riforma della giustizia, Mancino spiega: "Non sono mai stato per la separazione delle carriere, anche se ora più di ieri è nell'agenda politica" perchè "postulerebbe una modifica costituzionale che, quando era ministro Castelli, non venne neppure ipotizzata". Sulla riforma del Csm, Mancino sottolinea che si tratta di cose che "non si fanno 'contrò qualcuno ma con la ricerca paziente, instancabile, accorta di un dialogo con i partiti e la magistratura". E aggiunge: "L'idea di rivederne natura, ruolo e funzioni non è nuova, ma il clamore degli annunci, la minaccia di ridimensionarlo, una sorta di guerra dichiarata a una istituzione a volte sopravvalutata, a volte sottovalutata non dà serenità all'ambiente".

Riferendosi all'obbligatorietà dell'azione penale, Mancino sottolinea che "non va toccata" mentre sarebbe "un errore ripristinare l'immunità parlamentare".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here