Home News Metalmeccanici, salta trattativa. Calearo: Procederemo da soli

Metalmeccanici, salta trattativa. Calearo: Procederemo da soli

0
44

Salta la trattativa sul rinnovo del contratto dei metalmeccanici. Intanto,  il numero uno di Federmeccanica Massimo Calearo dice sì all'ipotesi di dare autonomamente aumenti ai lavoratori.

"Deciderà il consiglio direttivo. Io sono sufficientemente favorevole alla cosa". Così il presidente di Federmeccanica, Massimo Calearo, ha risposto all'ANSA che gli chiedeva se l'associazione delle imprese metalmeccaniche, in assenza di un accordo con i sindacati sul rinnovo del contratto, intendesse procedere all'elargizione unilaterale, cioé dando autonomamente aumenti ai lavoratori a prescindere da un accordo con i sindacati Fiom, Fim e Uilm.

"È una certezza - aggiunge - non possiamo fare passare il tempo così. Certo, ci sono ancora 12 ore e tante cose possono cambiare".

E ancora: "Se il Governo ci invita, noi ci andiamo. Siamo persone educate. Certo, personalmente speravo di riuscire a chiudere da solo, con i sindacati". Così ha detto sulla possibilità, avanzata dai sindacati, di un intervento del Governo o del Ministero del Lavoro per riprendere la trattativa arenatasi appunto oggi.

La proposta "finale" (ma non "ultimativa") di Federmeccanica, che prevedeva un aumento di 120 euro lordi al mese per due anni, è stata respinta dai sindacati.

I sindacati hanno chiesto l'intervento del governo: "Per noi la trattativa è finita. Sul testo presentato dalle imprese non è possibile alcun accordo. Intervenga Prodi", hanno dichiarato Fim Cisl e Fiom Cgil che con la Uilm stanno anzi valutando nuovi scioperi, dopo le astensioni spontanee dal lavoro che hanno contraddistinto sin dal mattino l'ultima giornata di trattative.

"A questo punto, auspichiamo che il ministero e la presidenza del Consiglio si attivino per tentare di riaprire gli spazi negoziali. Se la proposta è ultimativa non c'è altra possibilità", ha spiegato per tutti il leader della Fiom, Gianni Rinaldini. "Chiederemo al governo che ci convochi già nella giornata di martedì", ha detto il segretario generale della Fim, Giorgio Caprioli.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here