Home News Milano. Ok della Moratti alla cittadinanza onoraria per Saviano

Milano. Ok della Moratti alla cittadinanza onoraria per Saviano

0
70

Il sindaco di Milano Letizia Moratti si è detta "assolutamente d'accordo" con la decisione unanime di tutti i partiti di conferire la cittadinanza ad honorem allo scrittore anticamorra Roberto Saviano. La consegna avverrà il prossimo 7 dicembre durante la consegna dell'Ambrogino d'oro a Marina Berlusconi, la più importante e ricca cittadina milanese.

Dopo le polemiche dell'anno scorso, in cui il Comune di Milano rigettò a brutto muso la proposta di premiare Saviano, quest'anno ecco la consolazione. Nella riunione della commissione comunale per l'assegnazione degli Ambrogini 2009, prottratasi fino a notte fonda, sul nome del giovane romanziere campano maggioranza e opposizione hanno finalmente trovato l'intesa. Di comune accordo, invece di tributargli la Benemerenza Civica, i partiti si sono impegnati a redigere e ad approvare una delibera di iniziativa consiliare per assegnare a Saviano la cittadinanza onoraria.

Anche anno scorso il nome dello scrittore era stato candidato dai Verdi all'Ambrogino: escluso dalla rosa dei premiati, i partiti si ripromisero allora di organizzare a Milano una giornata dedicata alla lotta alle mafie, ma l'impegno rimase solo una buona intenzione.

Sul resto vertono ancora le contrattazioni tra le parti politiche: quasi certa la consegna di premi - tra gli altri - anche al direttore di "Libero" Maurizio Belpietro; al direttore de "La Stampa" Mario Calabresi; riconoscimenti per l'associazione antimafia "Libera" e per l'"Agedo" (Associazione genitori di omosessuali). Via libera anche a Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, all’imam moderato di via Padova, a Davide Rampello presidente della Triennale, a Andrée Ruth Shammah del Franco Parenti. Infine, verranno assegnate due medaglie d'oro al valor civile alla memoria: una a don Carlo Gnocchi, recentemente diventato beato, e una a Camilla Cederna.

Ha sollevato ampie polemiche, invece, la proposta della sinistra radicale di dare un riconoscimento anche ai lavoratori dell'Innse. Il Pd aveva sostenuto la richiesta ma la maggioranza si è fortemente opposta. Ci sarà, però, un Consiglio comunale straordinario dedicato ai temi della crisi economica, con i lavoratori della Innse come ospiti d’eccezione.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here