MO. Scontri tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

MO. Scontri tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana

27 Ottobre 2010

Violenti scontri tra palestinesi e agenti della polizia israeliana a Umm al-Fahm, nella parte settentrionale di Israele. Secondo quanto riferisce la tv araba ‘al-Jazeerà, la sicurezza dello stato ebraico sta lanciando gas lacimogeni contro i palestinesi che sono scesi in strada per impedire lo svolgimento di una manifestazione di un gruppo della destra israeliana, che aveva organizzato un corteo per chiedere la messa al bando del Partito islamico degli arabi israeliani.

Nella città araba di Umm al-Fahm la polizia è in stato di allerta da questa mattina. La manifestazione è stata organizzata dagli esponenti di estrema destra Baruch Marzel e Itamar Ben-Gvir che, tra l’altro, contestano la partecipazione di un leader del Movimento islamico alla Freedom Flotilla diretta a Gaza che lo scorso maggio è stata fermata dall’esercito israeliano.

"Non capisco perché, quando ‘Peace Now’ viene a dimostrare a casa mia a Hebron, è per la libertà di espressione, ma quando noi vogliamo manifestare il nostro diritto legittimo, allora è una provocazione", ha detto Ben-Gvir. "Insegneremo alla sinistra cos’è la democrazia e chiederemo che il Movimento islamico sia messo fuorilegge", ha aggiunto.