Home News Montezemolo riparte all’attacco di Prodi

Montezemolo riparte all’attacco di Prodi

0
23

Montezemolo torna ad incalzare il Governo: al centro dell'attenzione, stavolta, ci sono la legge Maroni e quella Biagi. Confindustria è contraria ad una "controriforma della legge Dini e della legge Maroni", ha detto durante l'assemblea generale di Confindustria Brescia.
"Sarebbe un grave errore sprecare risorse per finanziare una sorta di controriforma della legge Dini e della legge Maroni - ha detto Montezemolo - non si può andare in una direzione opposta a quella imboccata dagli altri Paesi europei in termini di età pensionabile, scaricando ancora una volta sulle generazioni future i costi di scelte sbagliate o delle non scelte".

Parlando di flessibilità, secondo Montezemolo "si deve avere il coraggio di dire la verità e la verità ci dice che le norme hanno introdotto flessibilità contrastate nel mercato del lavoro, dal pacchetto Treu alla legge Biagi, hanno dato dei buoni risultati in termini di sviluppo e di occupazione. E se uno strumento funziona - ha proseguito - non è accettabile modificarlo solo per ragioni ideologiche o di bandiera". "Dobbiamo dare atto al precedente governo che la riforma Biagi è importante se non decisiva per la nostra competitività", ha detto Montezemono, aggiungendo: "La legge Biagi non si tocca".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here