Moratti: “Serve rispetto se si pretende il rispetto”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Moratti: “Serve rispetto se si pretende il rispetto”

14 Aprile 2007

Letizia Moratti, sindaco di Milano, in una dichiarazione sugli scontri dei giorni scorsi parla chiaro: “Abbiamo rispetto per tutti ma ci aspettiamo lo stesso rispetto per le nostre regole: rispetto che vale per tutti indipendentemente dalla nazionalità”. “Devono esserci regole che valgono per tutti – aggiunge – non esistono zone franche”.

Con il governo, dice, “ho avuto uno scambio di opinioni” sull’accaduto. “Ho incontrato il sottosegretario Enrico Letta per il tavolo su Milano. Ho ritenuto corretto farlo. Letta ne parlerà con Amato, poi ci sentiremo nei prossimi giorni”. Il sindaco di Milano fa poi un appello al governo: “Io – dice – chiedo al governo di lavorare insieme, di collaborare, perchè ci sia coerenza tra le politiche nazionali dell’esecutivo e l’impegno preso con le città”.

Moratti riferisce infine che la settimana prossima incontrerà anche il console cinese. “Vogliamo tempi certi per risolvere un problema non affrontato da anni”, sottolinea.