Napoli. Due ragazzi uccisi, forse avevano tentato una rapina

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Napoli. Due ragazzi uccisi, forse avevano tentato una rapina

25 Luglio 2009

Sebastiano De Falco, di 21 anni e Pietro Tramontana, 20 anni sono stati uccisi la scorsa notte poco prima dell’una in via dell’Impero, a Pomigliano d’Arco, comune a nord di Napoli.

I due sono stati uccisi a colpi di pistola. Probabilmente, secondo gli investigatori, avevano tentato di rapinare un passante che avrebbe reagito impugnando la pistola e sparando quasi a bruciapelo. De Falco e Tramontana si trovavano a bordo di una moto: Tramontana era alla guida mentre l’altro era a pochi metri da lui.

A indurre gli investigatori a propendere per la tentata rapina sarebbero alcuni elementi acquisiti nel corso dell’attività investigativa: la targa dello scooter era coperta da un passamontagna e a terra c’era una pistola con la matricola cancellata ma con i proiettili a salve.