Nordcorea: Kim Jong-il ricoverato in ospedale

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Nordcorea: Kim Jong-il ricoverato in ospedale

10 Settembre 2008

Il leader nordcoreano, Kim Jong Il, sarebbe ricoverato in una clinica dove avrebbe subìto un intervento chirurgico a causa di un problema di circolazione. Lo sostiene una fonte del servizio nazionale di intelligence della Corea del Sud che ha chiesto l’anonimato.

Questa mattina, un diplomatico nordcoreano ha smentito che Kim Jong Il abbia problemi di salute e, in un’intervista concessa all’agenzia di stampa giapponese Kyodo, ha definito le informazioni dei media occidentali una "cospirazione".

"Queste notizie non hanno alcuna credibilità e rilevano una cospirazione" ha dichiarato Song Il Ho, ambasciatore nordcoreano per le discussioni di normalizzazione dei rapporti col Giappone. "Penso che l’obiettivo (di queste informazioni) sia di convincere l’opinione pubblica di qualche cosa che non è vera", ha aggiunto.

Il leader nordcoreano, Kim Jong Il, ha inviato un messaggio di auguri al presidente siriano, Bashar Assad, che domani compie gli anni. Lo riferisce l’agenzia stampa ufficiale di Pyongyang "Kcna", cercando di smentire le voci – che da alcuni giorni circolano insistentemente – di una grave malattia del numero uno nordcoreano.

Ieri Kim non ha partecipato alla parata militare per commemorare i sessanta anni della fondazione del paese e ciò ha contribuito a far ritenere che sia seriamente ammalato.

Questa mattina, un diplomatico nordcoreano ha smentito che Kim Jong Il abbia problemi di salute e, in un’intervista concessa all’agenzia di stampa giapponese Kyodo, ha definito le informazioni dei media occidentali una "cospirazione". "Noi consideriamo che queste informazioni non hanno alcuna credibilità e rilevano una cospirazione" ha dichiarato Song Il Ho, ambasciatore nordcoreano per le discussioni di normalizzazione dei rapporti col Giappone. "Penso che l’obiettivo (di queste informazioni) è di convincere l’opinione pubblica di qualche cosa che non è vera", ha aggiunto.

Intanto da Seoul, l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap ha riferito che il leader nordcoreano "è vivo ma malato", attribuendo la notizia a un responsabile del governo della Corea del Sud.