Home News Nucleare: accordo Italia-Francia su smaltimento

Nucleare: accordo Italia-Francia su smaltimento

0
16

La Sogin e la francese Arela hanno raggiunto l’accordo per il riprocessamento di 235 tonnellate di combustibile nucleare ancora presente in Italia. Il contratto ha un valore di oltre 250 milioni di euro.

La Sogin è la società di proprietà pubblica che si occupa della sicurezza delle centrali e dei materiali radioattivi. Il contratto prevede il trasporto, il trattamento e il condizionamento del combustibile delle ex centrali di Caorso, Trino (32 tonnellate) e Garigliano (13). Le operazioni di trattamento del combustibile saranno avviate nel 2007 e richiederanno circa cinque anni. Dopo il trattamento, che avrà luogo nello stabilimento di La Hague, i residui rientreranno in Italia entro il 31 dicembre 2025”.

Soddisfatto il ministro per lo Sviluppo economico Pierluigi Bersani e le autorità locali, soprattutto il sindaco di Caorso dal quale dovranno partire dopo il trattamento 190 tonnellate di combustibile nucleare, cioè la gran parte del materiale. Molto meno gli ambientalisti di Greenpeace che hanno invece criticato la decisione che avrebbe ingenerato una falsa aspettativa: quella di liberarsi dalle scorie mentre nella realtà, dopo il riprocessamento, le stesse sono destinate a tornare indietro.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here