Nucleare. Cina auspica collaborazione tra Iran e Aiea

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Nucleare. Cina auspica collaborazione tra Iran e Aiea

03 Dicembre 2009

La Cina si augura che l’Iran voglia collaborare con l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) per trovare al più presto una soluzione alla questione nucleare. Lo ha detto oggi in una conferenza stampa il portavoce del ministro cinese degli esteri, Qin Gang, secondo quanto riportato dall’agenzia Nuova Cina.

Qin ha ricordato che la Cina mantiene una posizione coerente con il voto espresso lo scorso 27 novembre a favore di una risoluzione, adottata dall’agenzia dell’Onu, che ha condannato l’Iran per la mancata cooperazione nel programma nucleare. Ha sottolineato che la questione nucleare iraniana deve essere affrontata per via diplomatica con il dialogo e la negoziazione.

La Cina – ha concluso – sostiene la non proliferazione nucleare e la salvaguardia della pace e della stabilità nel Medio Oriente. Ieri il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha annunciato che l’Iran "arricchirà da solo il proprio uranio al 20%" per alimentare un reattore a Teheran con finalità mediche. Con la risoluzione approvata la scorsa settimana, l’Aiea aveva chiesto al paese di sospendere subito la costruzione del suo secondo sito per l’arricchimento dell’uranio, vicino alla città di Qom.