Home News Nucleare: entro quest’anno varati i criteri per i siti delle centrali

Nucleare: entro quest’anno varati i criteri per i siti delle centrali

0
1

Arriveranno entro la fine del 2008 i criteri per localizzare le nuove centrali nucleari, i siti di stoccaggio delle scorie e le compensazioni ai cittadini interessati. Lo stabilisce la bozza della manovra economica che approderà oggi in consiglio dei ministri. "Il governo - si legge nella bozza - è delegato a emanare, su proposta del ministro dello Sviluppo economico, entro il 31 dicembre 2008, uno o più decreti legislativi recanti i criteri per la disciplina della localizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione elettrica nucleare, per i sistemi di stoccaggio dei rifiuti radioattivi e del materiale nucleare e per la definizione delle misure compensative minime da corrispondere alle popolazioni interessate". Dall'attuazione della norma, precisa la bozza, "non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica". La delega dovrà essere esercitata nel rispetto di alcuni principi e criteri direttivi: "previsione della possibilità di dichiarare i siti aree di interesse strategico nazionale, soggette a speciali forme di vigilanza e protezione; definizione di adeguati livelli di sicurezza dei siti, che tengano conto delle esigenze di tutela della salute della popolazione e dell'ambiente; riconoscimento di benefici diretti alle famiglie e alle imprese residenti nel territorio circostante il sito, con oneri a carico delle imprese coinvolte nella costruzione o nell'esercizio degli impianti e delle strutture; nei giudizi davanti agli organi di giustizia amministrativa che comunque riguardino le procedure di progettazione, approvazione e realizzazione delle opere, infrastrutture e insediamenti produttivi concernenti il settore dell'energia e relative attività di espropriazione, occupazione e asservimento si applicano le disposizioni di cui all'articolo 246 del decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006".

 

 

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here