Nucleare. Presidente Corea del Sud invita a rimprendere colloqui a 6

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Nucleare. Presidente Corea del Sud invita a rimprendere colloqui a 6

29 Dicembre 2010

Il presidente sudcoreano, Lee Myung-bak, che ha di recente promesso la linea dura contro gli attacchi della Corea del Nord, ha invitato Pyongyang a riprendere i colloqui a sei (fra le due Coree, Cina, Giappone, Usa e Russia) per risolvere la crisi nucleare della penisola.

"Il problema del nucleare della Corea del Nord – ha detto Lee – può essere risolto solo attraverso la diplomazia nel quadro dei colloqui a sei" il prossimo anno, prima cioè che Pyongyang raggiunga i suoi obiettivi, anche nucleari, nel 2012, nel centenario della nascita del fondatore del regime, Kim Il-sung, quando il Nord, nelle dichiarazioni ufficiali, diventerà "grande, potente e prospero".