Obama respinge Brad e Angelina.  E Veltroni?

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Obama respinge Brad e Angelina. E Veltroni?

31 Ottobre 2007

Allora la notizia è questa: Barak Obama, il candidato democratico alle presidenziali americane più sexy e politically correct che ci sia, ha respinto il sostegno alla sua campagna elettorale offerto dalla coppia di attori più glamour d’America – Brad Pitt e Angelina Jolie, per non apparire “troppo hollywoodiano”.

“Abbiamo già George Cloney e Matt Damon” hanno commentato dal suo entourage, “Brad è un ottimo ragazzo ma non volevamo che finisse per proiettare sul candidato un’immagine troppo frivola con tutte queste stelle di Hollywood attorno”.

Il pensiero corre subito al neo-eletto segretario del partito democratico, Valter Veltroni, che è almeno altrettanto politically correct di Obama anche se molto meno sexy.

Non piacerebbe anche a voi un giorno sentirlo dire: ho rifiutato il sostegno di Fiorella Mannoia e Antonello Venditti per non sembrare troppo frivolo e “sanremese”. O meglio ancora: ho preferito declinare l’aiuto di – mettiamo – Margherita Buy e Massimo Ghini – per non schiacciare la mia immagine su Cinecittà. E l’anno prossimo non starò una settimana sul tappeto rosso dell’auditorium a farmi sbacciucchiare da comparse e comprimari.

Vi piacerebbe ma non succederà.