Home News Ocse, segnali ripresa più forti a ottobre. L’Italia ancora al top

Ocse, segnali ripresa più forti a ottobre. L’Italia ancora al top

0
40

Le economie dell’area Ocse "continuano a mostrare segnali di ripresa" e il superindice fa segnare ad ottobre un aumento di un punto rispetto a settembre e di 5,7 punti rispetto all’ottobre del 2008. È quanto rileva l’organizzazione parigina, secondo la quale l’Italia si conferma il Paese con un’economia "in espansione", con l’incremento maggiore su base annua (+12,5 punti) e di 1,1 punti su base mensile.

Su base congiunturale, il Paese che mostra un incremento maggiore è ancora la Germania (+1,6 punti e +9,2 punti rispetto al 2008), seguono la Gran Bretagna (+1,3 congiunturale e +8,88 tendenziale) e la Francia (+1,2 e +10,2). Le uniche economie che rispetto a ottobre dello scorso anno risultano in calo sono il Brasile (-4,2 punti) e la Russia (-1,1 punti), che comunque fanno segnare miglioramenti rispetto alle previsioni di settembre. L'area euro nel suo complesso presenta anch'essa un'economia “in espansione”, con un +8,8 rispetto all'ottobre 2008 ed un +1,3 su settembre 2009.

Gli Stati Uniti sono invece fra i paesi "in recupero", con un superindice (denominato Cli, composite leading indicators) in crescita di un punto su base mensile ed un +3,9 su base annua. "In recupero" anche il Giappone, con un +1,2 mensile ed un +2,2 rispetto ad ottobre 2008. Su base mensile tutte le principali economie esaminate, anche Brasile (+0,7) e Russia (+1,6), mostrano segnali di ripresa: le variazioni minori arrivano però da Cina e India, con un +0,2 su base mensile. I due paesi, le cui economie sono “in ripresa” mostrano però una crescita su base annuale rispettivamente di 5,7 e 4 punti.

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here