Oggi al vertice di Bruxelles si parla di Lisbona

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Oggi al vertice di Bruxelles si parla di Lisbona

19 Giugno 2008

Oggi pomeriggio si aprono le porte di Bruxelles per i leader dei Paesi membri. I principali temi all’ordine del giorno sono: disinnescare la crisi istituzionale apertasi dopo la bocciatura del Trattato di Lisbona da parte dell’Irlanda e dare risposte concrete alla gente – e in particolare alla fasce più deboli – per fare fronte all’impennata registrata dai prezzi dei prodotti alimentari ed energetici.

Un summit programmato da tempo ma che assume il profilo di una riunione in tempo di crisi, segna di fatto la chiusura del semestre di presidenza di turno slovena dell’Ue, presidenza che da luglio passerà alla Francia.

Proprio stamane la Gran Bretagna si è aggiunta all’elenco dei Paesi che hanno ratificato il trattato di Lisbona e i leader Ue, come Silvio Berlusconi, hanno ribadito che è necessario andare avanti col processo senza lasciarsi fermare dal "no" irlandese.