Home News Pakistan, nuova occupazione della Moschea Rossa

Pakistan, nuova occupazione della Moschea Rossa

0
51

Oggi, primo giorno di riapertura della Moschea Rossa di Islamabad, già si assiste a nuove proteste degli estremisti islamici, che hanno occupato nuovamente l’interno di Lal Masjid.

Secondo quanto riferito dall'emittente televisiva ‘Dawn News Tv’, un gruppo di attivisti religiosi ha impedito ad Ashfaq, il nuovo imam della moschea nominato dal governo, di condurre le preghiere del venerdì.

Gli estremisti protestando contro l’autorità, hanno anche aggredito cameramen e fotografi che si trovavano all'interno di Lal Masjid. Pronto l’intervento di numerosi agenti di polizia pakistani.

La Moschea Rossa era stata riaperta proprio stamani al pubblico, in seguito a una serie di restaurazioni necessarie, una volta liberata  dal precedente assedio degli estremisti islamici, iniziato ai primi di luglio e conclusosi con un sanguinoso assalto da parte delle forze di sicurezza.

Lal Masjide le annesse scuole coraniche in cui studiavano molti studenti di entrambi i sessi era divenuta il centro dell’Islam più radicale, sottola guida dell’imam filo talebano Maulana Abdul Aziz. Il governo era intervenuto il tre luglio per porre fine alla sanguinolenta occupazione. È proprio dall’assalto alla moschea rossa che in Pakistan si è assistito ad un’impennata degli attentati terroristici.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here