Pakistan. Nuova ondata di violenze a Karachi, 48 morti in 3 giorni

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Pakistan. Nuova ondata di violenze a Karachi, 48 morti in 3 giorni

19 Ottobre 2010

Nuova escalation di violenze a Karachi, la metropoli del Pakistan meridionale già teatro in passato di scontri tra fazioni politiche rivali. Secondo il sito web dell’emittente "Geo", 48 persone hanno perso la vita negli ultimi tre giorni a causa degli incidenti verificatisi in numerosi quartieri della città.

Stando a "Geo", nella notte sono state uccise almeno altre sette persone. Le ultime due vittime si sono registrate nelle aree di Landhi e Orangi, mentre i corpi di due giovani rapiti ieri sono stati rinvenuti senza vita nella località di Eid Gah. Altre tre persone sono morte a Moti Mahal e Liaquatabad.

Le autorità hanno annunciato l’arresto di 80 persone sospettate di essere responsabili delle violenze. Secondo gli investigatori, gli incidenti sono legati alle elezioni suppletive che si sono svolte a Karachi per la sostituzione di un parlamentare ucciso ad agosto.