Home News Pd: Margherita no a patto Ds-Prodi

Pd: Margherita no a patto Ds-Prodi

0
47

Francesco Rutelli teme un patto tra i Ds e Prodi per una divisione di compiti all’interno del nascente partito: Prodi, a Palazzo Chigi, padre nobile dell'operazione e Fassino proclamato al congresso di ottobre coordinatore del Pd, in attesa della nuova leadership, e di fatto capo operativo del Pd fino alle elezioni del 2011. Ma la Margherita non ci sta.

Il Professore ha sposato le tesi di Fassino di celebrare insieme costituente e congresso il 16 ottobre e ha avallato l’idea del coordinatore unico avanzata da D’Alema, che dovrebbe essere proprio Fassino.

Rutelli, invece, insiste per la costituente a giugno ed è contrario alla figura del coordinatore unico. I Dl sono pronti a non alzare barricate sulla data di giugno per la costituente, ma al vertice dell'Ulivo che dovrebbe svolgersi mercoledì la Margherita metterà un paletto preciso: un soggetto nuovo e plurale non può essere affidato solo al segretario di uno dei due partiti fondatori.

Tuttavia, i parisiani sono schierati con Prodi.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here