Home News Pena di morte, Marini: “Moratoria, evento enorme”

Pena di morte, Marini: “Moratoria, evento enorme”

0
40

"Un evento di straordinario valore". Il presidente del senato, Franco Marini, è intervenuto sulla risoluzione per la moratoria universale della pena di morte approvata ieri dall'Assemblea generale dell'Onu.

"È stato un evento - ha detto Marini - di straordinario valore per l'affermazione dei diritti umani dopo l'adozione nel 1948 di quei principi contenuti nella Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo di cui ricorre nel 2008 il 60 esimo anniversario".

"L'Italia da anni lavora per raggiungere questo obiettivo. Ora il traguardo tenacemente perseguito dal nostro Paese è stato raggiunto. È stata premiata l'azione del governo e del Parlamento", ha ricordato Marini, aggiungendo che "l'Italia fu in prima linea nel 1994 quando per soli otto voti la risoluzione presentata dal nostro Paese venne respinta dall'Assemblea generale. Nel 1999 ci fu un altro tentativo. La decisione di ieri dell'Assemblea generale dell'Onu è anche il successo di un metodo".

Per Marini l'Unione europea ha avuto un ruolo fondamentale: la determinazione unanime assunta dai ministri degli esteri dell'Unione di procedere, lo scorso 14 maggio, alla preparazione di una risoluzione sulla moratoria, ha detto Marini, "è stata il primo passo per la determinazione nel contesto internazionale di un nuovo e più vasto consenso per creare le alleanze necessarie per raggiungere quello che oggi possiamo definire uno storico risultato".

"È stata rilevante - ha aggiunto il presidente del Senato - l'instancabile attività delle associazioni che da sempre si battono per l'affermazione dei diritti umani e per l'adozione della moratoria universale sulla pena capitale. Il loro impegno ha rappresentanto un contributo fondamentale al raggiungimento di questo traguardo".

"Il Parlamento italiano ha stimolato e sostenuto con i suoi atti l'azione del governo. È un risultato - ha sottolineato infine Marini - che premia l'Italia, l'Unione europea e la comunità internazionale che nella sua sede più autorevole è stata in grado di porre l'uomo al centro della sua azione per proseguire il cammino verso l'abrogazione definitiva della pena di morte e la piena affermazione dei diritti umani nel mondo".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here