Home News Pensioni, Polverini: l’Ugl difende le donne

Pensioni, Polverini: l’Ugl difende le donne

0
2

“L'ipotesi di un tavolo di concertazione ad hoc per le donne avanzata oggi sul Sole 24 Ore dal ministro Pollastrini non solo è condivisibile ma a questo punto necessaria”. È quanto dichiara il segretario generale dell'Ugl, Renata Polverini.

 E prosegue: “se si fosse davvero investito sulle donne, forse l'obiettivo di piena occupazione fissato dall'agenda di Lisbona sarebbe stato raggiunto. Invece, ad oggi, una risorsa importante come quella femminile non solo non viene sfruttata come si dovrebbe ma anzi continua ad essere fortemente penalizzata. L'idea di aumentare l'età pensionabile, non farebbe che aggravare questa situazione”.

L'Unione generale del Lavoro è un sindacato che si ispira ai valori sociali della destra, perciò ha numerose volte “rimarcato come sia necessario prima modernizzare il sistema di welfare, garantire una reale parità di accesso al mondo del lavoro e riequilibrare il gap salariale che vede le donne, anche a parità di merito, meno pagate degli uomini, prima di avanzare proposte che senza queste condizioni non porterebbero alcun vantaggio. Così come occorre valorizzare la maternità ponendola a carico della fiscalità generale, e non solo delle aziende, e bonus previdenziali per i periodi di gravidanza in età lavorativa”. È quanto spiega Renata Polverini.

“L'Ugl - conclude - è pronta a seguire percorsi condivisi per individuare interventi utili a promuovere un cambio di passo ma non si possono consentire, come qualcuno vorrebbe, fughe in avanti con il rischio di aumentare il numero di donne che rinunciano, soprattutto al Sud a cercare un'occupazione, e di quelle che, dovendo forzatamente scegliere tra lavoro e famiglia finiscono, a conti fatti, per abbandonare il posto di lavoro”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here