Home News Pensioni, Prodi glissa ancora

Pensioni, Prodi glissa ancora

0
55

Prodi prende tempo sulle pensioni e al Consiglio dei ministri non tiene l'attesa relazione sulla proposta del governo per lo scalone nella riforma previdenziale. A dover annunciare la notizia è stato il portavoce del premier, Silvio Sircana.

In una conferenza stampa ha infatti spiegato che sull'argomento sono in corso “incontri riservati per mettere a punto la proposta del Governo”. Tali incontri servirebbero “al perfezionamento del documento del Governo. Appena avremo concluso questo giro di incontri - ha aggiunto Sircana - vi faremo sapere”. Comunque il portavoce ha assicurato che la proposta arriverà prima del prossimo consiglio dei ministri

Nelle trattative private si vedono coinvolti  il sottosegretario Enrico Letta e il ministro del Lavoro Cesare Damiani, cui scopo è guidare la maggioranza a trovare una posizione univoca sull'argomento. Intanto Paolo Ferrero, ministro della Solidarietà, ha annunciato che, nonostante sia possibile arrivare ad un accordo comune e condiviso, rimarranno comunque aperti alcuni problemi. Infatti, ha affermato, “la squadra ancora non c'è. Sostanzialmente il Presidente del Consiglio sta continuando la verifica”. Ad ogni modo, ha aggiunto, “sono tranquillo. Sarei stato preoccupato se ci fosse stato un diktat. Sono in corso discussioni, è normale in questi casi”.

Anche per Franco Giordano, Rifondazione Comunista, non è impossibile raggiungere un’intesa. “Naturalmente vedremo la proposta che farà Prodi - dichiara - io non entro nei dettagli, noi la nostra proposta l'abbiamo fatta. Ma un accordo, se ci si muove in sintonia con il programma dell'Unione, è possibile".

Intanto Antonio di Pietro, ministro delle Infrastrutture, sollecita l’intesa, che è necessario, a questo punto, che s concluda in tempi brevi. “Idv ritiene che la proposta sulle pensioni debba arrivare il più presto possibile. – afferma - La proposta, fermo restando i lavori usuranti in una nota selettiva ben precisa, deve intervenire per riconsiderare i tempi attuali della pensione, a partire dai parlamentari che debbono dare il buon esempio. La vita e' più lunga e non possiamo rubare i soldi ai nostri figli”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here