Presentati 500 emendamenti alla Costitzione turca

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Presentati 500 emendamenti alla Costitzione turca

19 Settembre 2007

Se il parlamento turco approverà la riforma della
Costituzione, a cui ha lavorato un collegio di esperti indipendenti, verranno
emendate più di cinquecento leggi.

Questa è la stima fatta dal Partito della Giustizia e dello
Sviluppo (Akp), vincitore alle ultime elezioni con una larga maggioranza.

“Abbiamo migliaia di leggi in Turchia – ha detto al
quotidiano ‘Zaman’ il presidente della commissione Giustizia del parlamento,
Ahmet Iyimaya – e la nuova Costituzione richiederà alcune modifiche in molte di
esse”.

La riforma dell’attuale Costituzione, considerata dall’Akp è
l’eredità del colpo di stato militare del 1980, è la principale promessa fatta
in campagna elettorale dal partito di ispirazione islamica del premier Recep
Tayyip Erdogan e del capo dello Stato Abdullah Gul.