Processo Mediaset. Giudici negano rito abbreviato a Berlusconi

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Processo Mediaset. Giudici negano rito abbreviato a Berlusconi

18 Gennaio 2010

I giudici della prima sezione penale del Tribunale di Milano non hanno concesso ai difensori di Silvio Berlusconi i termini a difesa per valutare il ricorso al rito abbreviato nel processo per i diritti televisivi.

I giudici, presieduti da Eduardo D’Avossa, hanno ritenuto che gli imputati avrebbero dovuto esercitare il diritto alla richiesta di rito abbreviato nel momento in cui era stata formulata la contestazione suppletiva. Il processo, quindi, non sarà sospeso come, invece, chiesto dai legali di Silvio Berlusconi che avevano chiesto un termine per valutare la concessione del rito abbreviato in seguito alla decisione della Corte Costituzionale che aveva in parte dichiarati illegittimi gli articoli 517 e 516 del codice di procedura penale nella parte in cui non consentivano la richiesta di rito abbreviato in caso di contestazioni suppletive tardive fatte in dibattimento.