Home News Produzione industriale nel 2009: la diminuzione più forte dal ‘91

Produzione industriale nel 2009: la diminuzione più forte dal ‘91

0
18

La produzione industriale italiana nel 2009 è diminuita del 17,5% rispetto al 2008. I dati sono stati comunicati dall’Istat. Si tratta della diminuzione più forte dal '91.

Le variazioni negative più marcate si sono registrate nei settori della metallurgia e prodotti in metallo (-29,1%), dei macchinari e attrezzature n.c.a (-28,7%) e delle apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche (-26,8%). Per i beni di consumo il calo della produzione è stato più contenuto (-6,9%) grazie a un calo della produzione dei beni non durevoli del 4,3% e di un calo per i beni durevoli del 17,8%. La produzione di energia ha registrato una diminuzione dell'8,9% sul 2008.

Male anche l'attività estrattiva (-12,6%), le attività manifatturiere in generale (-18,1%), la fabbricazione di prodotti chimici (-12,9%), la fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche (-20,9%), l'industria del legno, carta e stampa (-16,3%), le industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-11,2%), le industrie alimentari, bevande e tabacco (-1,6%), la fabbricazione di pc, prodotti di elettronica e ottica (-10,4), la fabbricazione di mezzi di trasporto (-25,2%). Segno meno anche per la fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (-8,9%).

In totale controtendenza i settori farmaceutico (+2,8%) e quello auto. La produzione industriale di autoveicoli a dicembre è aumentata del 85,1% rispetto a dicembre 2008.

Come il risultato italiano, hanno deluso le aspettative anche i mercati finanziari francese (calo mensile di 0,1% contro un consensus di +0,5%) e tedesco (-2,6% su novembre rispetto ad attese di +0,5%).

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here