Home News Puglia. Duplice omicidio a San Ferdinando, uccisi padre e figlia

Puglia. Duplice omicidio a San Ferdinando, uccisi padre e figlia

0
1

Sono padre e figlia l'uomo e la donna trovati dai carabinieri nelle campagne di San Ferdinando massacrati di botte. L'uomo ferito è figlio dell'uno e fratello dell'altra. Sono bulgari rom. Hanno, per questo, cognomi diversi, giacchè la discendenza nella loro comunità è matrilineare. L'uomo morto aveva 45 anni, la donna 19. Sulla base delle poche dichiarazioni che l'uomo ferito è riuscito a fare, gli investigatori stanno cercando di ricostruire l'accaduto. Il violento pestaggio sarebbe avvenuto per opera di connazionali.

Nell'area dell'Ofantino vive una folta comunità proveniente dall'Europa dell'est, persone che per lo più si dedicano all'agricoltura o ad attività connesse. Al momento non vi sono ipotesi privilegiate ma si vaglia tutto: da un'eventuale pista passionale al coinvolgimento in attività illecite, magari collegate a gruppi della criminalità locale o a regolamenti di conti interni alla comunità di appartenenza.

L'unico sopravvissuto al violento pestaggio, ora ricoverato nell'ospedale di Barletta, ha 20 anni. Il giovane è scampato alla stessa sorte dei suoi familiari solo perchè è riuscito a scappare dal casolare durante il raid degli aggressori. A quanto riferiscono i medici dell'ospedale "Dimiccoli" di Barletta, dov'è ricoverato in stato di shock, ha riportato ecchimosi e traumi per le percosse, giudicati guaribili in una settimana. Ha raccontato, in modo confuso e senza troppi particolari, dell'aggressione e in maniera confusa e generica ha parlato - a quanto si è saputo - anche dei motivi del pestaggio.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here