Home News Quel duello tra Fini e Schifani

L'uovo di giornata

Quel duello tra Fini e Schifani

0
34

Intransigente paladino di legalità il presidente della Camera dei deputati è parso un po' meno intransigente nel far valere la rispettabilita di sua moglie e dei suoi cari.

Gentiluomo vero, il presidente del Senato, mai insensibile all'onore di una signora, ha ritenuto di doverlo sfidare a duello. Per un momento si è avuta la sensazione che il bicameralismo facesse valere tutte le sue virtù.

Poi le cose però si sono complicate. Non perché Gaucci abbia rivendicato il suo diritto-dovere alla sfida. Né perche il dottor Malaschini ed il senatore Vizzini siano venuti meno all'impegno di far da padrini al loro presidente. Ma perché nei rami più bassi della Camera bassa si sono raccolte le firme per una pregiudiziale di incostituzionalità relativa all'istituto del duello.

Legioni di professori di diritto costituzionale, affannosamente consultati dalla presidente Bongiorno, hanno espresso adesioni e consensi alla pregiudiziale. Si sono aggiunte poi dichiarazioni dei deputati Granata e Bocchino sulla impossibilita genetica di Gianfranco Fini a duellare secondo le norme del Codice Gelli...

E' andata a finire come accadrà tra un mesetto. Il Capo dello Stato ha sciolto la Camera bassa. Al Senato l'onore è salvo, la legislatura continua. Viva Schifani!

(Luigi Compagna)

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here