Referendum, Maroni (Lega): se sarà approvato, fine Cdl

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Referendum, Maroni (Lega): se sarà approvato, fine Cdl

11 Aprile 2007

Il Presidente dei deputati della Lega, Roberto Maroni, annuncia che se il referedum per la legge dovesse passare, la Lega correrà da sola, “e a quel punto sarebbe la fine
della Cdl”.
“Ci sono troppe spinte per andare alle urne – ha detto –
temo che si arriverà al referendum e questo sarebbe un danno per
tutti non solo per la Lega. Mi pare, però, che ormai sia molto
difficile evitarlo”. Maroni scambia due battute anche sulle minacce di Mastella a proposito della crisi di governo, nel caso in cui passasse in referendum, ma l’esponente del carroccio sembra piuttosto tranquillo: “Mastella è uso fare minacce di
questo tipo che poi rientrano quando riesce ad ottenere qualcosa
sul piano politico”.