Regionali, Castaldini: “Berlusconi scelga tra chi fa riforme e chi va in piazza con Casa Pound”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Regionali, Castaldini: “Berlusconi scelga tra chi fa riforme e chi va in piazza con Casa Pound”

04 Marzo 2015

“Tra i due Matteo c’è un’area moderata da costruire. Vogliamo colmare un vuoto immenso e ripensare a un centro moderato. Per questo, per le allenza per le elezioni regionali, Berlusconi deve scegliere tra chi è responsabile e fa le riforme e chi va in piazza con Casa Pound. Ci stupisce che tenga a bracetto Salvini perché non è quella la sua storia”. A dirlo è Valentina Castaldini, portavoce nazionale del Nuovo Centrodestra, nel corso della trasmissione Agorà su Rai 3. “Voglio ricordare – continua Castaldini – il caso delle elezioni regionali in Emilia Romagna dove il centrodestra non ha corso unito e ha avuto una debacle storica. Noi come Nuovo Centrodestra siamo sul territorio e cerchiamo di dare le risposte alla gente. E quelle risposte sono, appunto, le riforme. La nostra identità non è data dalle alleanze ma dai programmi, dalle riforme che portiamo a casa e dalla necessità di essere un’alternativa alla sinistra e il punto intorno al quale ricostruire il centrodestra”.