Roma. Spara con il fucile a un gatto entrato nel suo giardino, denunciato

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Roma. Spara con il fucile a un gatto entrato nel suo giardino, denunciato

15 Settembre 2009

Ha sparato a un gatto e lo ha ucciso poi, con i carabinieri intervenuti sul posto, si è giustificato dicendo che era ‘infastidito’ dalle incursioni dell’animale all’interno del suo giardino.

È successo in via Casilina, a Roma, dove ieri i carabinieri della stazione di Tor Vergata sono intervenuti in seguito a diverse chiamate al 112 che segnalavano l’esplosione di colpi d’arma da fuoco. I militari, giunti sul posto, hanno accertato che un uomo di 69 anni aveva imbracciato un fucile da caccia e sparato contro un gatto nero, abbattendolo sul colpo.

L’uomo è stato sorpreso dai mentre riponeva il gatto morto all’interno di una busta di cellophane, per poi gettarlo nel cassonetto della nettezza urbana, poco distante dalla sua abitazione. L’uomo è stato denunciato per uccisione di animale ed esplosione di colpi d’arma da fuoco.