Sacconi: “I giovani accettino qualunque tipo di posto di lavoro”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Sacconi: “I giovani accettino qualunque tipo di posto di lavoro”

29 Luglio 2009

"Faccio appello ai giovani affinchè accettino qualunque tipo di posto di lavoro". A dirlo il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, a margine della presentazione del rapporto del sistema Excelsior riferendosi al calo dei contratti a tempo determinato. "Sicuramente – ha chiarito – i contratti a tempo determinato sono quelli più esposti, in particolare quelli che riguardano i giovani. Tuttavia – ha osservato il ministro – bisogna dire che i più colpiti sono gli ultracinquantenni che uscendo oggi dal mercato del lavoro potrebbero non rientrarvi più".

Il ministro ha poi proseguito "a settembre presenteremo con il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini un documento che costituirà una linea di azione condivisa per favorire una migliore comunicazione tra lavoro e educazione, per definire una sorta di cabina di regia tra le due amministrazioni. Anche dal rapporto, ha spiegato il ministro, emerge una "fortissima carenza nell’orientamento dei percorsi educativi". Inoltre Sacconi ha detto che a settembre sarà aperto "un tavolo con regioni e parti sociali sulla formazione".