Home News Scontri a Roma. Maroni: “Riferirò alle Camere”

Scontri a Roma. Maroni: “Riferirò alle Camere”

0
40

Sugli scontri di ieri a Roma "riferirò prossimamente alla Camera ed al Senato". È quanto si è limitato a dire il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, uscendo dalla riunione delle commissioni congiunte Affari costituzionali e Giustizia del Senato.

Sulla questione, sono intervenuti anche i senatori Pd in una nota in cui contestano l'ipotesi che tra i black bloc ci fossero poliziotti infiltrati. "Come si spiegano le fotografie, ormai di dominio pubblico, nelle quali rappresentanti delle forze dell'ordine familiarizzano con i cosiddetti black bloc? L'unica risposta sensata chiama una domanda ancora più preoccupante: ieri a mettere a ferro e fuoco il centro di Roma c'erano anche agenti travestiti?", domandano i senatori del Pd che sulla vicenda hanno presentato un'interrogazione urgente al Ministro dell'Interno Maroni.

"Giustamente - proseguono i senatori del Pd - la bruttissima giornata romana di ieri ha richiamato alla memoria quanto accadeva negli anni '70. Allora, come ricordano i meno giovani, non mancarono episodi in cui settori più o meno deviati degli apparati di sicurezza rimestavano nel torbido, contribuendo ad alimentare tensioni e violenze. Chiediamo che il ministro Maroni venga immediatamente a riferire in Parlamento sull'accaduto, e ci aiuti tra l'altro a capire il significato di queste fotografie pubblicate sui siti dei principali organi di informazione".

"Noi siamo non violenti, ovviamente condanniamo senza appello tutti gli atti di teppismo commessi ieri: siamo non violenti ma non siamo ingenui, e riteniamo - concludono Ferrante e Della Seta - che per evitare che questa spirale prosegua e si aggravi si debba subito sgomberare il campo su dubbi e illazioni così inquietanti".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here